LEGNA DA ARDERE

La legna è l’unica fonte di energia presente in natura realmente rinnovabile e se bruciata correttamente emette la stessa quantità di anidride carbonica assorbita dalla pianta per vivere e crescere, inserendosi perfettamente nel ciclo della natura (l’anidride carbonica assorbita dalle piante tramite la fotosintesi clorofilliana porta alla produzione di sostanze nutritive per la pianta e di ossigeno per l’ambiente). E’ un combustibile che non favoriscel’effetto serra.

La legna è quindi ecocompatibile.

La stagionatura: più della metà del peso della legna appena tagliata è costituito dall’acqua. Sono necessari almeno 9 mesi per stagionare il legno. Il legno stagionato perde oltre il 60% della sua umidità e perciò fornirà molto più calore e sarà molto più facile accenderlo. La legna è considerata secca quando contiene circa il 15% di umidità.

La corretta stagionatura permette di disporre di un combustibile dall’ottima resa.

Il potere calorifico del legno dipende infatti dalla densità e dal tasso di umidità: il legno verde (con circa il 75% di umidità) ha un potere calorifico inferiore rispetto allo stesso legno secco(con circa il 15% di umidità).

Più secca sarà la legna, migliore e più economica sarà la qualità del riscaldamento che se ne ricaverà.

Utilizzando legna secca di un anno, si potrà dimezzare la quantità di legna necessaria per il riscaldamento.

La stagionatura provoca inoltre un calo di peso convenzionalmente calcolato del 25% per il legno duro e del 30% per il legno dolce, pertanto la legna sarà anche più leggera da maneggiare.

La conservazione: deve avvenire in luoghi riparati e ben aerati.

Se la legna è conservata senza protezione o in ambienti umidi e mal ventilati, si può produrre della muffa.

Altri problemi inerenti l'utilizzo di legna verde, sono l'eccessivo intasamento della canna fumaria e della stufa, è quindi necessaria una manutenzione decisamente superiore rispetto all'utilizzo di legna secca.

L'utilizzo persistente di legna verde infine concorre ad accorciare la vita del nostro apperecchio e dalla canna fumaria, per il continuo formarsi di condense, infine la legna verde scalda molto meno, perchè tutta la prima parte della combustione si svolge solo per eliminare l'umidità in eccesso, non solo non scalda, ma addirittura abbassa la temperatura all'interno del focolare.

Buon Caldo a tutti.

 

Legna a sacchi nel nostro punto vendita

Scrivi commento

Commenti: 0